(s)Trip to Gaza – Pencils not bombs, è una iniziativa nata in seguito al generale sdegno suscitato dalle notizie sui bombardamenti nella striscia di Gaza e vuole essere un modo concreto di raccogliere dei fondi a beneficio delle popolazioni palestinesi.

Orari apertura:
giovedì 27/11  : ore 17.00 – 21.00
venerdì 28/11 : ore  10.30-13.00 /  17.00-21.00
sabato 29/11   : ore  10.30-13.00 /  17.00-22.00

La campagna, lanciata sul web dagli autori del fumetto e dell’illustrazione italiana, vuole dare voce e immagine alla richiesta di pace, al messaggio di non belligeranza e di pacifica convivenza tra i popoli.

La raccolta dei fondi avviene attraverso la vendita delle opere che gli artisti, molti dei quali di fama internazionale, hanno messo a disposizione dell’iniziativa: il loro contributo gratuito dimostra una forte attenzione alla drammatica situazione di Gaza e più in generale al conflitto israelo-palestinese; il ricavato delle vendite va all’associazione Terre des Hommes.

E’ possibile visionare le opere ancora disponibili per l’acquisto nel sito www.comicout.blogspot.it, ma in sinergia con la presenza e l’azione sul web, da questa iniziativa è nata una MOSTRA delle riproduzioni delle opere donate dagli artisti per sostenere questa causa, che il Festival Nues 2014 – Performing Comics ha il piacere di accogliere e sostenere.

La mostra consta di 45 lavori realizzati da: Vanna Vinci, Giuseppe Matteoni, Otto Gabos, Andrea Accardi, Laura Scarpa, Licina Tozzi, Mariana Chiesa, Massimo Giacon, Elfo, Pino Oliva, Cinzia Chigliano, Marino Neri, Mives Manara, Enrico Rambaldi, Emanuele Rosso, Anna Givani, Gianluca Costantini, Cristina Portolano, Pietro Scarnera, Marcella Brancaforte, Fabsio Barilari, Luca Pannoli, Enrico Cicchetti, Giovanella Monaco, Annalisa Barnabovi, Valentina Gaglione, Emanuela Cussolati, Mauro Moretti, Marco Petrella, Mabel Morri, Luca Bradotti, Serena Tamburo, Paolo Castaladi, Tommaso Aiello, Nils Dixon, Tommaso di Francescantonio, Elisabetta Decontardi, Giovanni Esposito, Marco Ficarra, Ale Martoz, Anna Biesuz, Minimalab, Francesca Bazzurro, Valentina Murphy, Fabio D'Angelo.

L’indirizzo per l’acquisto delle opere è : striptogaza@gmail.com

In concomitanza con la mostra (s)Trip to Gaza – Pencils not bombs, si svolgerà la presentazione del volume Filastin. L’arte di resistenza del vignettista palestinese Naji al-Ali, edito da Eris Edizioni, con la prefazione di Vauro Senesi.

Naji al-Ali, celebre in tutto il mondo per aver creato il disegno di Handala, il piccolo palestinese di 10 anni raffigurato sempre di spalle, a ricordare come il mondo abbia voltato le spalle alla Palestina e ai suoi abitanti, è sicuramente uno dei vignettisti più importanti della storia del mondo arabo e alla sua morte ha lasciato un’eredità di migliaia di vignette. Questo volume ne raccoglie 175, originali e restaurate in collaborazione con Khaled al-Ali figlio dell’artista, raggruppate in 5 capitoli: Palestina, Libano, Paesi Arabi e Occidente, Petrolio, Valori Universali.

L’opera è una sorta di reportage storico sulla questione palestinese e su venticinque anni di politica del Medio Oriente, ma anche un racconto di vita, un’intervista considerata dallo stesso autore come una sorta di testamento; Naji al-Ali è stato assassinato a Londra nel 1987.

Interverranno Bepi Vigna e Fawzi Ismail.

Evento realizzato in collaborazione con l’Associazione Amicizia Sardegna Palestina.

HOME - PROGRAMMA COMPLETO - STAMPA - CREDITS - BLOG - FACEBOOK - TWITTER - FLICKR - YOUTUBE - SEEJAY
© sito realizzato da Centro Internazionale del Fumetto. I copyright delle diverse immagini appertengono ai rispettivi autori.